<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1737715909685065&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Italiano

Giro delle Fiandre: le ruote per bici da corsa Ursus del Total Direct Energie Pro Cycling Team

Ursus lancia sul mercato Miura TR47 Disc e Miura TC47 Disc, due nuovi set ruote per freno a disco con cui Niki Terpstra e compagni cercheranno il successo nella Classica belga.

Le Classiche del Nord sono appuntamenti del tutto particolari in cui non solo per vincere, ma anche per arrivare al traguardo è necessario curare i dettagli. Lo sanno bene gli esperti ciclisti del Total Direct Energie Pro Cycling Team e lo sa bene in particolare Niki Terpstra, che ha saputo far suo il Giro delle Fiandre nel 2018. E tra i dettagli da non trascurare va sicuramente menzionata una scelta indovinata del set ruote più adatto. Con che logica allora la scelta è ricaduta su Miura TR47 Disc e Miura TC47 Disc? Scopriamolo assieme.

 

DUE NUOVI SET RUOTE SVILUPPATI ASSIEME AI CICLISTI PROFESSIONISTI

Abbiamo già trattato in un articolo precedente i vantaggi tecnici che le ruote della serie TR e della serie TC possono portare ai corridori nell’ambito di appuntamenti come questi. Tramite uno stress-test effettuato in pre-season dal team francese per centinaia di km lungo il pavé belga, abbiamo potuto infatti testare il nuovo profilo Ursus largo 28 mm. I risultati del test, riportati nell’articolo sopracitato, sono stati a dir poco soddisfacenti. Non è tutto: sono stati addirittura fondamentali per lo sviluppo dei nuovi cerchi di cui stiamo parlando. Questi si sono dimostrati ancora più performanti in percorsi endurance simili a quello che potremmo vedere al prossimo Giro delle Fiandre.

 

IL NUOVO PROFILO DA 47 mm, UNA SCELTA INTERMEDIA PER PERCORSI ENDURANCE.

Se sui tracciati dissestati e spesso fangosi delle Classiche l’utilizzo di ruote che permettono il montaggio di coperture fino a 30” può essere un vantaggio in termini di stabilità, al tempo stesso i tecnici Ursus hanno notato che i profili dei cerchi dovevano rendere di più. Il profilo basso - da 37 mm - da il meglio in situazioni di attacco alla salita, quando il peso ridotto fa la differenza. Il profilo alto - da 67 mm - si è dimostrato un tantino estremo per un tipo di percorso più votato alla lotta che alla ricerca della prestazione aerodinamica definitiva. La soluzione, come spesso accade, si trova nel mezzo. A dimostrazione di ciò ha visto la luce il profilo in carbonio per freno a disco da 47 mm con canale interno da 28 mm, declinato poi nelle versioni per tubolare (TR47 disc) e per tubeless / copertoncino (TC47 disc). Grazie a questa innovazione l’assetto dei nuovi modelli di ruote Ursus diventa più poliedrico, consentendo ai ciclisti di essere maggiormente efficaci soprattutto negli attacchi da lontano.  

 

RUOTE DA PASSISTA: MIURA TR47 DISC E MIURA TC47 DISC

Obiettivo fuga? Queste sono le ruote Ursus più adatte. I nuovi cerchi da 47 mm garantiscono il miglior compromesso tra leggerezza, affidabilità, comfort e propensione aerodinamica, rendendoli prodotti assolutamente completi e adatti agli specialisti delle corse di un giorno. A completare l’opera va ricordata la coppia di precisissimi mozzi made in Ursus, lavorati al micron da macchine a controllo numerico, che si distingue sul mercato mondiale per qualità costruttiva e scorrevolezza.

Miura TR47 disc sfrutta le performance del tubolare per dare il meglio nelle competizioni più spinte, dove è fondamentale puntare al massimo risultato. Si tratta di un set ruote per vincenti, partner in crime di professionisti delle fughe come Giovanni Visconti e Alessandro Tonelli, passisti che già al Giro d’Italia hanno saputo farci emozionare con i loro stoici attacchi dalla lunga distanza, o come Niki Terpstra.

Miura TC47 disc è un prodotto dalle caratteristiche leggermente più spostate verso il comfort e l’affidabilità, ma che pur mantiene un’anima espressamente racing. Questo è possibile grazie al profilo per tubeless e copertoncino, una soluzione tecnica che sta trovando applicazione a livello professionistico soprattutto per quanto riguarda le lunghe sessioni di allenamento endurance dei nostri team.

 

IN CONCLUSIONE

Abbiamo visto insieme le caratteristiche fondamentali dei due nuovi set ruote introdotti da Ursus, che ne determinano l’ideale campo di utilizzo in competizioni come il Giro delle Fiandre. Se sei interessato ad approfondire la conoscenza tecnica delle altre ruote della serie TR, questo articolo può valere altri cinque minuti del tuo tempo. Se invece stai cercando le stesse qualità ma preferisci un cerchio per tubeless, qui ti raccontiamo di più sulle altre ruote della serie TC. Per conoscere meglio le ruote di Terpstra e compagni ti rimandiamo alle schede tecniche di Miura TR47 disc e di Miura TC47 disc sul nostro shop online ufficiale.

 

Iscriviti alla newsletter

 

ursus-logo

Ultimi articoli

Ciclocross, Ursus domina al Giro d’Italia con il team Selle Italia Guerciotti Elite

A due tappe dalla conclusione della Corsa Rosa di categoria, il team milanese si conferma mattatore sui circuiti nazionali ...

Leggi l'articolo

Giro delle Fiandre, Ursus pronta all’esame dei muri belgi

Cancellata la Parigi - Roubaix, l’attenzione degli appassionati di ciclismo si sposta sulla Ronde van Vla...

Leggi l'articolo

Ultimi post