<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1737715909685065&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Italiano

Marcel Guerrini, il nuovo #Gladiatore del team Torpado-Ursus

Il rider svizzero sta disputando la prima stagione come alfiere del team XC di Mauro Bettin.

Dopo la partenza di Gerhard Kerschbaumer, accasatosi alla Specialized, il team XC Torpado-Ursus ha operato una rivoluzione tecnica. Il nuovo progetto del general manager Mauro Bettin mette al centro la crescita di giovani talenti come gli azzurri Martin Mina e Manuel Capra, il danese Oliver Vedersø Sølvhøj e l’austriaco Mario Bair. A sostenere gli Under 23 è stato chiamato un solo Elite: Marcel Guerrini.

marcel guerrini


TORPADO-URSUS: FAME DI VITTORIE

Il minimo comun denominatore del gruppo selezionato da Bettin è la “fame”. Se per i giovani l’ambizione deriva dalla voglia di emergere, per Marcel gli stimoli sono da trovare nel profondo. Qual è quindi la sua battaglia? La risposta è da ricercare nella storia del rider svizzero.


MARCEL GUERRINI

Abituato a competere in MTB fin dall’età di sette anni, Guerrini si afferma da ragazzo come uno dei migliori prospetti del panorama elvetico ed internazionale. La sua dimestichezza con i gradini inizia ad essere chiara nel 2010: secondo al campionato svizzero XC under 17, secondo assoluto in coppa nazionale. Gli occhi degli addetti ai lavori sono su di lui anche quando, tre anni dopo, ritrova la piazza d’onore in coppa di Svizzera e si qualifica per la coppa del mondo.

I risultati di prestigio fanno decollare la carriera internazionale di Marcel. Nel 2014, a vent’anni si qualifica per la prima volta ad un campionato del mondo. A livello nazionale ridisegna le gerarchie: alla fine della stagione è quinto al campionato U23, l’anno successivo riesce a conquistare un buon bronzo. La sua stagione è quella 2016, anno in cui si laurea campione svizzero: una medaglia di bronzo sia ai mondiali che agli europei, imponendosi come uno dei giovani più interessanti della sua generazione. Il rider è pronto per entrare di diritto nell’elìte di specialità, dove rimane tra i primi 20 riders almeno fino a quando il suo ginocchio non si infiamma.

Per Marcel è l’inizio del periodo più difficile di una carriera fino ad allora idilliaca: il ginocchio gli provoca un dolore costante. Non migliora. Lo svizzero fatica a guarire, non riesce ad allenarsi con costanza ed è costretto a dire addio agli obiettivi in calendario. Niente europei, niente più mondiali. Marcel non può far altro che fermarsi, ma lo stop si rivela più lungo del previsto. Tutto ciò per cui ha lavorato da tutta la vita sembra dissolversi. Le medaglie, i tifosi festanti, l’adrenalina della gara. Guerrini lavora per un periodo come barista, ma non abbandona la speranza. Tornerà in sella.

UNA NUOVA SFIDA

L’occasione arriva proprio grazie a Mauro Bettin, che lo ingaggia nel team Torpado-Ursus. A ventisei anni Marcel Guerrini ha ancora tempo per inseguire il suo sogno, quello di dimostrare al mondo che può tornare ad essere uno dei riders più veloci sul panorama internazionale. Oggi i mesi più duri sembrano ess

ere finalmente alle spalle, assieme ai suoi nuovi compagni il nostro alfiere sta riuscendo a spingere al massimo. La condizione migliore sembra vicina.

marcel guerrini
URSUS KODIAK, AL FIANCO DEL TEAM TORPADO-URSUS

A supporto degli sforzi dei nostri #Gladiatori XC c’è Kodiak, il set ruote ufficiale del team Torpado Ursus, quest’anno ulteriormente migliorato a livello meccanico. La novità principale vede l’introduzione dei nuovi mozzi a flangia Ursus XD50, componenti made in Italy studiati per controbilanciare in modo efficace la forza di frenata, garantendo così affidabilità e durata delle performances. Questi mozzi per freno a disco conferiscono a Kodiak una scorrevolezza da campioni, grazie alle tolleranze ridotte al micron con le quali vengono prodotti. In ultima, XD50 sono dotati di guarnizioni che assicurano la massima tenuta nei confronti di polvere, pioggia e fango. Ciò significa che la fluidità delle Torpado in dotazione ai nostri ragazzi rimarrà stabile nel tempo, regalando ai loro attacchi una chance di successo in più.

Scopri di più su Kodiak, vai al nostro shop online!

VAI ALLO SHOP

ursus-logo

Ultimi articoli

Ursus sul tetto del mondo con Filippo Baroncini

Il corridore del Team Colpack Ballan, equipaggiato con ruote Miura TS47 Disc, ha conquistato con un’azione di forza il campionato mond...

Leggi l'articolo

Manubrio Ursus Magnus H.02: la migliore esperienza di guida della tua bici da corsa

L’impegno di Ursus nell’innovazione dei manubri da corsa integrati ha compiuto un nuovo passo avanti.

Leggi l'articolo

Ultimi post