<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1737715909685065&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Italiano

MTB: le discipline e le diverse tipologie

L’universo delle ruote grasse è attualmente il più sfaccettato sul panorama ciclistico mondiale: merito della vasta costellazione di discipline dedicate che gravitano attorno alla mountain bike. Ma qual è la più dura? Qual è la più divertente? Ne abbiamo parlato con Mauro Bettin, ex campione e team manager del fenomeno Kerschbaumer alla Torpado Ursus.

 

Mauro, qual è secondo te la più importante disciplina MTB?

“Dal mio punto di vista posso dire che la disciplina principe tra le diverse esistenti nel panorama mountain bike è senza dubbio il cross-country (noi addetti ai lavori la abbreviamo per praticità in XC), che è poi ciò di cui mi occupo nel mio lavoro con i ragazzi del team Torpado Ursus.”

 

Perché l’XC ricopre a tuo parere un ruolo così primario?

“Beh, l’XC è la massima espressione tra forza, tecnicità e resistenza. Qui il tasso tecnico di un atleta nell’affrontare un percorso - ciò che noi siamo abituati a chiamare classe o anche talento - è certamente fondamentale, ma da solo non basta a garantire risultati sufficientemente costanti. L’altra discriminante che rende possibile la prestazione di un atleta è il motore, ovvero la potenza esplosiva delle gambe abbinata alla capacità polmonare di far lavorare cuore e muscoli al massimo delle sollecitazioni sopportate in modo naturale dal corpo umano.

Se nel Marathon gli atleti privilegiano un ritmo più basso in funzione a percorsi lunghi (60/120 km con dislivelli di 2000/3000 mt) e nel Downhill la tecnica e il coraggio è ciò che fa la differenza, nell’ XC il ciclista deve essere in grado di dare il massimo lungo un circuito ad anello di lunghezza compresa tra i 3,8 e i 4,5 km ripetuto per un certo numero di giri. Le gare di XC durano normalmente 1,2 / 1,5 ore e vengono affrontate a velocità sostenuta attraverso radici, pietre, salti e single tracks.

A testimoniare l’importanza del cross-country c’è il fatto che oltre a contare un circuito a tappe di Coppa del Mondo e un evento singolo per quanto riguarda i Campionati del Mondo, l’XC è l’unica disciplina MTB ad essere stata inserita nel programma delle Olimpiadi estive.”

 

Quali sono le altre discipline MTB esistenti?

“Molto in voga oggi (anche grazie alla diffusione crescente delle MTB elettriche) è l’All Mountain o Trail, attività che si avvicina allo spirito classico MTB. Qui il rider affronta lunghe escursioni in percorsi immersi nella natura, senza l’assillo del cronometro. Possiamo ritrovarne poi una versione competitiva nell’Enduro, corsa saliscendi composta da prove speciali (PS) intervallate a trasferimenti come si vedono nel rally. Il tempo di gara viene cronometrato solo durante le discese, i trasferimenti quindi possono essere anche lenti, non essendo considerati parte della prestazione. Rispetto all’XC, inoltre, la componente discesa è prominente.

Al di fuori delle citate discipline pedalate esistono poi quelle denominate gravity, cioè svolte totalmente in discesa. Tra di loro contiamo Freeride (discesa e salita libera lungo i sentieri di montagna), Downhill e Four Cross (4X). Qui cambiano totalmente anche le tipologie di bici interessate, full-suspended in alluminio e carbonio sono studiate per dare la migliore performance in discesa e per essere più resistenti a salti e impatti importanti. Se nel Freeride la bici è più pedalabile, nel Downhill e nel 4X la bici è speciale e adatta solo a fare discese. Si tratta infatti di affrontare percorsi ad altissima velocità durante i quali alla cifra tecnica necessaria dev’essere abbinata una certa dose di sangue freddo. Rispetto al Downhill, nel Four Cross la sfida è ad eliminazione: quattro riders partono contemporaneamente da un cancelletto e solo due di loro accedono alla manche successiva, dopo una discesa fatta di vari salti. Questa è una specialità relativamente nuova, che di solito si corre con una fron oppure una full con piccola escursione (quasi una BMX)”

 

VUOI PROLUNGARE LA VITA  DELLE TUE RUOTE?  Impara come con la "guida al check up  delle tue ruote"  Con questa guida potrai   * conoscere in dettaglio i componenti di una ruota per bici da corsa;   * conoscere quali parti della ruota vanno controllate e come farlo;   * imparare a riconoscere i segnali di una ruota da sostituire. SCARICA ORA

 

In conclusione

Parlando con un insider come Mauro abbiamo avuto la conferma di come il Mountain Bike sia veramente un mondo straordinario, che per la sua vastità merita di essere scoperto in ogni sfaccettatura. Puoi essere un neofita delle due ruote oppure uno stradista in cerca di avventure extra-asfalto, ciò che ti permetterà di divertirti con le ruote grasse sarà la scelta corretta della disciplina ideale per le tue caratteristiche fisiche e motivazioni. Speriamo con questo articolo di essere riusciti a darti una prima infarinatura sulle discipline e le diverse tipologie di MTB.

ursus-logo

Ultimi articoli

Ciclocross, Ursus domina al Giro d’Italia con il team Selle Italia Guerciotti Elite

A due tappe dalla conclusione della Corsa Rosa di categoria, il team milanese si conferma mattatore sui circuiti nazionali ...

Leggi l'articolo

Giro delle Fiandre, Ursus pronta all’esame dei muri belgi

Cancellata la Parigi - Roubaix, l’attenzione degli appassionati di ciclismo si sposta sulla Ronde van Vla...

Leggi l'articolo

Ultimi post